Il periodo di conservazione e data di scadenza – se esiste la differenza


Difficile trovare un prodotto alimentare o un prodotto non alimentare di destinazione, che avrebbe conservato per sempre e, quando questo è stato utilizzabile. Sulla confezione o tara prodotti produttori necessariamente indicare la data di scadenza, ma a volte, l’acquisto di un prodotto, è possibile incontrare la scritta «durata», e non ogni consumatore sa qual è la differenza tra questi due concetti.

Srok hraneniia i srok godnosti - syshestvyet li raznica



Articoli correlati:

La domanda «come sbarazzarsi di odore di aceto sul divano» – 3 la risposta

Qual è la durata di conservazione

Sotto la data di scadenza si intende l’intervallo di tempo dopo il quale il prodotto non è adatto per l’uso o abuso. Il costruttore, stabilendo il termine di scadenza, conferma il lasso di tempo di qualità garantita del prodotto.

I prodotti su cui viene installato obbligatorio data di scadenza, comprende: profumi e cosmetici, alimentari, prodotti chimici, farmaci. Sulla confezione di un prodotto le informazioni sulla scadenza del prodotto può essere applicato in diversi modi: «passa per», «utilizzare fino a», «data di scadenza». In questo deperibili prodotti deve essere indicato edge shelf life «ora, giorno, mese». Per un prodotto che è adatto per l’uso fino a 3 mesi – «un giorno, un mese». Se il periodo di durata superiore a 3 mesi, poi viene applicato informazioni «mese, anno».

Prodotti dopo la data di scadenza si consiglia di non utilizzare, tanto più se si tratta di prodotti alimentari o medicinali. Ciò può causare reazioni allergiche, disturbi di salute e di avvelenamento, e anche portare a conseguenze irreversibili.

Qual è la durata di conservazione

Questo termine implica il periodo di tempo durante il quale il prodotto, a condizione di rispettare le regole di conservazione, non perde le sue proprietà, che devono soddisfare le esigenze e le normative. Al termine del periodo di conservazione alimentare prodotto può rimanere in forma utilizzabile, tuttavia, le sue caratteristiche qualitative possono essere un po ‘ ridotto.

Principalmente il periodo di deposito è fissato per i tipi di prodotti alimentari, non richiedono chiaramente limitato data di scadenza, ad esempio, frutta e verdura. Il periodo di conservazione conta dalla data di fabbricazione, e indicano sulla confezione o tara in due modi: «memorizzare fino a» con l’indicazione della data, o «conservate» con l’indicazione del numero di giorni, mesi, anni.

La qualità del prodotto non dipende solo dal giusto periodo di conservazione, ma anche da buone create le condizioni per questo. Quando questo è necessario considerare i principali fattori che contribuiscono al deterioramento della merce è di alta umidità, gelo o, al contrario, troppo alta la temperatura dell’aria, luce diretta del sole.

Nonostante il fatto che a prima vista questi concetti hanno molto in comune, dovrebbero studiare attentamente indicati sulla confezione la data di scadenza o di stoccaggio e di capire qual è la loro differenza. Questa è la chiave per una buona qualità l’acquisto di un idoneo prodotto, e di eliminare l’uso viziati, pericolosi per la salute, prodotti.

Il periodo di conservazione e data di scadenza – se esiste la differenza | Source