Come un drago di frutta


Il drago di frutta (pitaya, pitahaya, pittahayya, pitahaia, frutto del drago) è il frutto del cactus che cresce nei paesi tropicali. Ha un profumo delicato e dolce polpa, come il kiwi. Molti sono riluttanti a provare solo perché non sanno come correttamente.

Kak est drakonii frykt



Articoli correlati:

La domanda «come comporre un menu per il diabete» – 4 risposta

Avrete bisogno di

  • – coltello;
  • – un cucchiaio;
  • – tagliere.

Istruzione

1
La maturazione drago di fruttae accade non è così, come solito per noi fruttodi ripresa. Il colore del suo feto non è un indicatore di maturità o immaturità. Pitaya gialla può essere più maturo di quello che ha il colore rosso. Colorazione vicini di frutta è di grande importanza. Il frutto maturo di pitaya ha più ricco di colore rispetto ai loro «vicini di casa». Giallo è di colore dorato e rosso — rosso brillante.

2
Prendete il drago di frutta in mano e spremere delicatamente. Se è duro e difficile, allora, molto probabilmente, il frutto è ancora acerbo, e se il frutto è morbido, pronto per l’uso. Non spremere pitaiu troppo forte, per capire, per acquistare questo frutto o no, non avrai bisogno di un sacco di fatica. Ispezionare con cura il frutto, se su di esso ci sono le rughe, muffa o macchie – questo è il segno della sua surmaturazione o di vecchiaia.

3
Prima dell’uso, posizionare pitaiu per 3-4 ore in frigorifero. Poi prendete la frutta, mettere su un tagliere e con un coltello affilato tagliate in due parti. Si noti la polpa. Il fruttoe di colore rosso, la polpa deve essere di colore bianco o rosa pallido, e un fruttoe un colore giallo – bianco. Inoltre, la polpa di pitaya, indipendentemente dal suo colore ha piccole commestibili semi neri.

4
Con un coltello affilato tagliare la buccia del frutto picchi, per più facile da tenere in mano. Ci può essere o un cucchiaio direttamente dalla metà o cancellando dalla buccia di una mela. Il drago di frutta è una grande aggiunta a fruttoovym cocktail e sorbetam.

Come un drago di frutta | Source